Home

Comunicare il problema

Definizioni

Problema, setting, solving

Orientarsi al problema

Aree di interesse

Quando ricorrere al problem setting

Metodologia

Tecniche e Strumenti

Una nuova professione

Link

 

Mappa del sito

Dopo essere stato definito e formulato, il problema deve essere comunicato a tutte le persone interessate.

Gran parte della comunicazione è comunicazione di problemi.

Le aziende, le organizzazioni, le istituzioni, passano da una comunicazione celebrativa e autocentrata (come siamo belli e bravi) ad una comunicazione di negoziazione fra interessi contrapposti, di biasimo di fronte ad una crisi, di avvertimento perchè non si verifichino altre crisi.

Spesso gli uffici stampa tendono a minimizzare i problemi, invece di presentarli all'opinione pubblica nella loro giusta rilevanza.

Il problema va comunicato con efficacia a chi deve decidere su programmi e investimenti necessari a risolvere il problema stesso.

Tom Peters, nel suo libro WOW, parla del "fattore APM", dove APM sta per "a portata di mano". Dice Tom, se tieni la bicicletta in cantina, non ci andrai mai; se la tieni in ingresso, ci andrai anche ogni giorno.

Amche il problema va messo "a portata di mano", magari con un poster, un diagramma, una mappa.

Percepire il disagio

Analizzare il disagio

Definire la situazione

Cercare le vie d’uscita

Definire i termini del problema

Raccontare il problema

Comunicare il problema

Problema e agenda setting