Home

Agitare problemi

Definizioni

Problema, setting, solving

Orientarsi al problema

Aree di interesse

Quando ricorrere al problem setting

Metodologia

Tecniche e Strumenti

Una nuova professione

Link

 

Mappa del sito

Spesso i problemi vengono agitati invece di affrontarli. E’ una forma di non comunicazione, dove l’agitare un problema impedisce una seria discussione e un lavoro concreto per procedere al setting del problema stesso.

Naturalmente quello che si agita è il disagio, non il problema, o almeno un problema generico e astratto, non un problema ben definito.

Giacchè la definizione del problema implica la delimitazione dell’area di interesse del problema.

Un problema spesso agitato è quello della disoccupazione. Il setting del problema della disoccupazione implica di delimitarne gli ambiti alla sfera politica, o economica, o fiscale, o della formazione. E ancora delimitare le fasce di età, o la tipologia (attesa del primo lavoro o perdita del lavoro), o la zona (nord, centro, sud) o il settore (industria, terziario, nuove tecnologie), e così via.

Il problema agitato si sostituisce al problema ben definito, conserva lo stato d’ansia e genera i pregiudizi.

Che cos'è il problema

Il problema

Dall'ansia al problema

Problema e ambiente

Problema e condizioni

Il problema come riduttore di complessità

Porre bene o male i problemi

Failure management

Morfologia del problema

Problema e problemi

Problemi e compiti

Agitare problemi

Dissolvere il problema