Home

Valore aggiunto

Definizioni

Problema, setting, solving

Orientarsi al problema

Aree di interesse

Quando ricorrere al problem setting

Metodologia

Tecniche e Strumenti

Una nuova professione

Link

 

Mappa del sito

Un elemento cruciale in qualsiasi genere di business, ma anche in qualsiasi rapporto umano, è la creazione del valore, del motivo di interesse che una persona prova nei confronti di un'altra persona, di una cosa, di una prestazione.

L'industria lavora la materia prima trasformandola in prodotto finito, che ha un valore aggiunto al valore della materia di base.

Il valore può essere aggiunto da una singola operazione o da un intero processo che raggruppa diversi soggetti: fornitori, produttori, distributori, venditori, clienti, consulenti, manutentori, riciclatori e rottamatori. In questo caso parleremo di "catena del valore".

Il problem setting interviene a determinare i criteri per ottenere valore aggiunto, o le criticità che lo ostacolano.

Il valore aggiunto in genere è una differenza fra un prima e un dopo. Nella produzione è la differenza fra materia prima e prodotto finito. Nella vendita è la differenza fra prodotto in magazzino e prodotto venduto. Nell'assistenza è la differenza fra prodotto guasto e prodotto riparato. Nei servizi il valore aggiunto è nella differenza fra la situazione iniziale e quella che si verifica dopo aver ricevuto il servizio.

Il valore aggiunto nasce dalla soluzione di un problema. Poiché quella cosa risolve questo mio problema, la compro. Rispetto ad un servizio generico, il valore aggiunto è nel servizio personalizzato. Invece di spendere poco per prendere il tram, spendo di più per chiamare un taxi e farmi portare esattamente dove voglio.

Rispetto ad un problema non definito, il valore aggiunto è nella definizione del problema. Rispetto ad un problema non risolto, il valore aggiunto è nella soluzione.

Complementare al valore aggiunto è il valore sottratto. Se si aggiunge valore da una parte, bisogna sottrarlo da un'altra? Il valore è risorsa limitata o illimitata? E' un sistema chiuso o aperto? E' difficile ripsondere a queste domande. In una economia globale se si crea molto valore da una parte se ne toglie da un'altra, come ci mostrano gli squilibri del terzo mondo. Se pensiamo ad una singola azienda ci può essere una crescita continua per un certo periodo.

Complementarità significa per esempio che il valore aggiunto di un nuovo modello di computer o di automobile toglie valore al vecchio modello.

Obsolescenza, svalutazione, crolli di borsa sono casi di valore sottratto.

Oppure si può avere perdita di valore dal cambiamento di una condizione. Per esempio in una sponsorizzazione sportiva prima della gara il valore è alto, perché è potenziale. Dopo la gara, a risultato ottenuto, il valore è basso o nullo se il campione sponsorizzato ha perso. Lo stesso dicasi se si fa un lavoro con scadenza fissa come un congresso, un evento. Dopo la data stabilita, i lavori preparatori non valgono più nulla.

Aree di interesse - Marketing

Catena del valore

Valore aggiunto

Core business

New business