Home  

MS Project  

DDefinizioni

Problema, setting, solving

Orientarsi al problema

Aree di interesse

Quando ricorrere al problem setting

Metodologia

Tecniche e Strumenti

Una nuova professione

Link

 

Mappa del sito

 

Le nuove tecnologie mettono a disposizione programmi potenti per la gestione dei progetti secondo le tecniche del project management.

Uno dei più usati è MS Project.

L'interfaccia è simile a quella degli altri applicativi della suite Office, con cui il programma può combinarsi e scambiare dati. 

Prima di mettere mano al programma, bisogna aver fatto una buona wbs, con un elenco gerarchico ma sufficientemente dettagliato delle attività. Per preparare questo elenco un ottimo strumento è l'outliner.

Aperto il programma Project, la prima cosa da fare è inserire tutte le attività, riempiendo una tabella predisposta che si comporta come le tabelle di Excel. Vanno inserite la data d'inizio e di fine, o la durata dell'attività. Si assegna l'attività alla risorsa competente.

Si può definire l'orario di lavoro, i giorni festivi ed eventuali giorni eccezionali.

Nell'elenco delle risorse si può inserire la disponibilità delle singole risorse (100% se possono lavorare a tempo pieno, 50% se lavorano solo mezza giornata al progetto) e il loro costo.

Il programma calcola automaticamente il costo del progetto, e disegna i diagrammi PERT e Gantt, con i vincoli, le relazioni fra attività, il percorso critico.

Il primo salvataggio su disco può essere fatto come "previsione". In tal modo man mano che vengono inseriti gli aggiornamenti in base all'avanzamento del progetto il programma è in grado di verificare se le previsioni sono rispettate.

Il programma può gestire fino a 1000 progetti contemporaneamente. L'interfaccia è pienamente compatibile con il web, quindi se si lavora in intranet si possono gestire a distanza progetti in gruppi di lavoro virtuali.

Altri software di project management sono nei link.

Link

Tecniche e strumenti - Project management

MS Project

WBS

PERT

Gantt

XPM