Home

Knowledge management

Definizioni

Problema, setting, solving

Orientarsi al problema

Aree di interesse

Quando ricorrere al problem setting

Metodologia

Tecniche e Strumenti

Una nuova professione

Link

 

Mappa del sito

Il knowledge management, o gestione della conoscenza, va inteso come 
  • raccolta e organizzazione delle informazioni, 
  • diffusione delle informazioni alle persone che ne hanno bisogno,
  • perfezionamento costante delle informazioni tramite l'analisi e la collaborazione.

E' legato ai processi e agli obiettivi di un'attività, e al riconoscimento della necessità di condividere le informazioni.

E' la gestione del flusso di informazioni per far arrivare le informazioni giuste alle persone che ne hanno bisogno, affinchè possano utilizzarle velocemente.

L'informazione è un verbo, cioè un'azione. Non è un nome, cioè qualcosa di statico.

Il fine del knowledge management è di aumentare il livello del quoziente intellettivo dell'azienda.

Il quoziente intellettivo dell'azienda è 

  • la misura in cui coloro che lavorano insieme sanno condividere le informazioni in modo semplice ed esteso;
  • il modo in cui ognuno è in grado di sviluppare le idee degli altri;
  • la condivisione di conoscenze storiche e attuali;
  • l'uso migliore dell'apprendimento individuale e dello scambio di idee.

Il potere non deriva da un sapere custodito, bensì da un sapere partecipato. (Bill Gates, pag.225-6)

Il sapere da implicito e tacito, difficile da capire e da comunicare, deve diventare sapere esplicito, facile da descrivere, codificare e documentare (Nonaka e Takeuki, 1995). Così le conoscenze passano dall'individuo al gruppo, e l'impresa genera conoscenza in quanto collettività che deve condividere saperi.

Socializzazione, dal sapere tacito al sapere tacito (affiancamento sul lavoro, apprendistato).

Articolazione, dal sapere tacito al sapere esplicito (metafore, concetti, ipotesi, modelli, analogie).

Combinazione, dei saperi espliciti (gestione documentazioni elettroniche, reti di conoscenze).

Interiorizzazione, dal sapere esplicito al sapere tacito a livello più alto (learning organization).

Il knowledge management è fondamentale per un buon problem setting, che si basa sull'elaborazione di informazioni di buona qualità, sulle tecniche di ricerca, la raccolta dei dati, sulle analisi di storia e di trend, sulla capacità di prendere decisioni

Link

Aree di interesse

Organizzazione aziendale

Knowledge management

Project management

Consulenza

Marketing

Comunicazione

Risorse umane

Formazione

Qualità