Home  

Matrice di Grassetti  

Definizioni

Problema, setting, solving

Orientarsi al problema

Aree di interesse

Quando ricorrere al problem setting

Metodologia

Tecniche e Strumenti

Una nuova professione

Link

 

Mappa del sito

La matrice dei costi della non qualità si costruisce secondo le seguenti fasi:

1. La prima cosa è la stima complessiva dei costi di non qualità, che di solito variano dal 5 al 15 per cento.

2. Se si assume un valore del 10 per cento, esso viene ripartito attraverso un dibattito tra i vari responsabili di funzione in tre parti: quota parte dovuta ai rapporti con i fornitori, quota parte dovuta ai rapporti con i clienti  e quota parte dovuta ai rapporti interni.

3. Le tre componenti coś stimate vengono ripartite, sempre mediante un dibattito tra i vari addetti, in cinque componenti che sono:

  • costi di non qualità dovuti ai materiali; 
  • stessi dovuti agli impianti; 
  • stessi dovuti al personale; 
  • stessi dovuti ai servizi; 
  • stessi dovuti ad altri motivi.

4. Si costruisce coś una matrice di 15 voci che, in modo certamente approssimativo, ma di solito interessante per gli addetti ai lavori, consente di conoscere gli ordini di grandezza dei costi della non qualità, e di decidere sull'attuazione di programmi di miglioramento mirati.

  rapporti con i fornitori rapporti con i clienti rapporti interni
materiali      
impianti      
personale      
servizi      
altro      

Tutto il segreto nell'applicazione della matrice sta nel pilotare il dibattito tra le varie persone per far emergere i conflitti e sviluppare consenso intorno a determinate proposte.

Bruno Grassetti è presidente dell'AISCRIS, Associazione Italiana Società di Consulenza per la Ricerca l'Innovazione e lo Sviluppo. (http://www.fita.it/aiscris/)

Tecniche e strumenti - Qualità

Benchmarking

Diagramma causa/effetto

CEDAC

Qualitest

Metamorfosi manageriale

Diagramma di Pareto

Analisi del campo di forze

PDCA (plan, do, check, act)

Matrice di Grassetti