Home  

Il disagio

Definizioni

Problema, setting, solving

Orientarsi al problema

Aree di interesse

Quando ricorrere al problem setting

Metodologia

Tecniche e Strumenti

Una nuova professione

Link

 

Mappa del sito

Prima di affrontare il setting del problema va individuata la carenza, la condizione che genera disagio e il tipo di disagio emergente.

Il disagio può dipendere da uno stato (non ci sono prodotti nuovi in catalogo), una tendenza (gli impianti stanno invecchiando) o un evento (si è rotta una macchina).

Il disagio può creare le condizioni, o le condizioni possono creare il disagio.

Disagio e condizioni difficili spingono ad intuire un problema che, per essere risolto, deve essere definito bene.

Se il setting sta a monte del problema ma è già una tecnica, una metodologia, un’attività, ancora più a monte c’è un senso di inadeguatezza, un timore, una curiosità, un bisogno o un desiderio, un’ambizione.

  • Inadeguatezza = manca qualcosa

  • Timore = ho paura che

  • Curiosità = vorrei sapere

  • Bisogno = vorrei avere

  • Ambizione = vorrei essere

  • impotenza = vorrei fare

Le condizioni possono essere limitanti, possono costringere, possono impedire, possono favorire, possono stimolare.

Le condizioni vanno individuate in coppie di opposti (positivo/negativo) in quanto vincoli o opportunità:

  • limitare/favorire

  • aprire/chiudere

  • spingere/frenare

  • crescere/diminuire

  • salire/scendere

  • quadagnare/perdere

  • vicino/lontano

  • vecchio/nuovo

  • lento/veloce

  • sviluppo/depressione

  • alto/basso

  • ecc.

In molti casi della vita si sente un bisogno, ma si cerca di soddisfarlo nel modo sbagliato. Così facendo la soddisfazione accentua il bisogno invece di placarlo.

Può essere il caso di chi ha bisogno di essere apprezzato sul lavoro, ma per ottenere considerazione si comporta in modo brusco, e quindi viene trattato con crescente freddezza.

Watzlawick parla di ipersoluzioni, come di atteggiamenti che pretendono di risolvere un problema mal posto o insolubile.

Spesso ci si pongono problemi inesistenti e si ignorano condizioni oggettivamente più problematiche.

Uno strumento valido per determinare le cause di una situazione negativa è il diagramma causa/effetto.

 

Metodologia

Consulenza di processo

Problem solving strategico

Pensiero sistemico

Il gruppo di lavoro

Disagio

Condizioni

Scenario

Situazione interna

Storia

Trend

Stakeholder

Criticità

Albero problemi

Albero obiettivi

Dati

Creatività

Decisione

Comunicare il problema

Problem solving