Home

Qual è il mio core business?

Definizioni

Problema, setting, solving

Orientarsi al problema

Aree di interesse

Quando ricorrere al problem setting

Metodologia

Tecniche e Strumenti

Una nuova professione

Link

 

Mappa del sito

Il problem setting aiuta a definire il core business, l'attività propria dell'impresa. Si pone le domande:

  • Qual è il mio business?
  • E' ancora quello di ieri?
  • Lo sta cambiando la concorrenza?
  • Lo sta cambiando un'evoluzione tecnologica?
  • Qual è il valore aggiunto? La ragione vera del fatturato e del profitto?

Alcune considerazioni:

  • Non vendo camion ma chilometri percorsi in 3 anni.
  • Non vendo computer ma operazioni svolte in 2 anni.
  • Vendere bene un’auto nuova significa comprare bene un’auto usata.

Una volta individuato il core business, si tende a mettere fuori lavorazioni e reparti che non hanno strettamente a che fare con esso (outsourcing).

Lo spinoff aziendale disaggrega l'impresa in unità produttive più piccole e spesso indipendenti, trasforma i centri di costo in centri di profitto autonomo, il lavoratore dipendente in imprenditore o lavoratore autonomo.

Catena del valore

L'attività specifica dell'azienda va inserita nella giusta catena del valore. Per esempio, il core business di uno stilista di moda è la creazione di modelli, ma la catena del valore va dalle stoffe alle calzature alla cosemtica alla distribuzione del prét a porter.

La catena del valore è figlia di una concezione di rete, dove quello che conta sono i collegamenti significativi lungo il percorso della filiera che va dalla produzione alla distribuzione al riciclo. 

Le domande da fare sono:

Come inserire il proprio core business nella giusta catena del valore?

Quali sono i business marginali complementari al mio business?

Come posso collegarmi con essi?

Link

Aree di interesse - Marketing

Catena del valore

Valore aggiunto

Core business

New business